Regolamento - Portale Progetto Scuola Prato
167
page-template-default,page,page-id-167,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Regolamento

1. Iter Formativo

L’Istituto ha come finalità quella di dare agli studenti una seria preparazione culturale e un’adeguata formazione sociale e morale, nel rispetto delle Leggi e delle Istituzioni e con la collaborazione attiva e responsabile degli stessi studenti, delle loro famiglie e di tutti i docenti e collaboratori. L’anno scolastico rispetta in linea di massima il calendario prestabilito dal Ministero della Pubblica Istruzione e dalle competenti autorità decentrate. Le lezioni si svolgono nell’orario stabilito dall’Istituto secondo la programmazione scolastica. Lo studente è tenuto a consegnare alla Segreteria Didattica, entro i termini stabiliti dalla stessa, tutti i documenti richiesti e quanto altro necessario per la formale immatricolazione ai corsi; è inoltre tenuto a procurarsi i libri di testo eventualmente consigliati dall’Istituto.

2. Frequenza delle Lezioni

La frequenza è obbligatoria. L’Istituto provvede in genere ad avvertire telefonicamente, o tramite sms, le famiglie il giorno stesso dell’assenza; gli studenti sono, in ogni caso, tenuti a giustificare le assenze. In ogni caso la Direzione ha facoltà di invitare i genitori per informazioni e/o chiarimenti sulle assenze, sulla condotta o sul profitto. E’ consigliabile presentarsi in aula rispettandol’orario, sia all’inizio delle lezioni sia alla ripresa delle stesse dopo l’intervallo. L’abituale ripetersi dei ritardi potrà comportare provvedimenti da parte della Direzione. Lo studente non può uscire dall’aula durante la lezione, salvo casi eccezionali e, in ogni caso, solo e sempre con il permesso dell’insegnante, né può allontanarsi dall’Istituto prima del termine delle lezioni, senza permesso. Le lezioni potranno essere tenute o trasferite, anche temporaneamente, in qualsiasi momento dell’anno in sedi diverse da quella istituzionale e talora in contemporanea con altre classi di corsi di altro tipo parimenti interessate all’argomento trattato.

3. Rispetto della Scuola

E’ richiesto agli studenti un comportamento consono al carattere dei corsi e della sede in cui si svolgono. Il rispetto degli ambienti si estende ovviamente agli spazi esterni dell’intero complesso scolastico. L’eventuale mancanza di rispetto verso docenti, collaboratori o studenti, comporterà gravi provvedimenti disciplinari. Sono vietate assemblee o riunioni non autorizzate dalla Direzione. Nelle aule lo studente deve lasciare il proprio posto di lavoro in ordine; non è possibile lasciare oggetti personali nei locali della scuola, neppure presso la Segreteria. L’Istituto non si assume alcuna responsabilità per eventuali oggetti smarriti o dimenticati all’interno dei locali. Eventuali danni causati dagli alunni agli ambienti o alle attrezzature saranno addebitati agli stessi. Il telefono della scuola è per esclusivo uso di servizio; pertanto telefonate personali in arrivo non saranno passate, tranne che in casi del tutto eccezionali. E’ assolutamente vietato fumare nelle aule, e in qualsiasi altro locale della scuola, compresi corridoi, scale, bagni, uffici; l’Istituto si riserva il diritto di rivalersi economicamente sul trasgressore la cui inosservanza fosse motivo di elevazione di multe amministrative da parte delle Autorità preposte al controllo sanitario, oppure di danni morali e materiali direttamente o indirettamente arrecati all’Istituto stesso. L’Istituto si riserva il diritto di allontanare dalle lezioni lo studente che abbia tenuto un comportamento gravemente indisciplinato o che sia recidivo in comportamenti scorretti ed in proposito declina fin d’ora ogni conseguente responsabilità sulla carriera scolastica individuale. È espressamente proibito tenere accesi i telefoni cellulari in aula e durante le lezioni.

4. Laboratori – Sicurezza – Attrezzature

Lo studente deve osservare tutte le disposizioni in materia di sicurezza (legge 626) e d’uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali, messi a sua disposizione, come previsto dalle vigenti normative europee e come indicato dal responsabile d’Istituto per la sicurezza. Lo studente deve usare le attrezzature con la massima cura e conformemente alle istruzioni impartite; in caso di guasti o rotture delle stesse, egli dovrà avvisare tempestivamente il docente. Eventuali danni causati dagli studenti agli ambienti, alle attrezzature ed agli impianti della scuola saranno loro addebitati e dovranno essere rifusi a livello individuale o di classe. Le attrezzature d’uso comune e i materiali per le esercitazioni pratiche di gruppo sono forniti dalla scuola; ogni studente dovrà invece procurarsi materiali e attrezzature d’uso personale.

5. I Corsi

Chi è iscritto ad un qualsiasi corso dell’Istituto, previa autorizzazione della Direzione e compatibilmente con le esigenze logistiche, può anche assistere, gratuitamente e come semplice auditore, alle lezioni teoriche di altri corsi organizzati in orari alternativi, sfruttando così al massimo le opportunità offerte dall’Istituto.

6. Regolamento Amministrativo

I pagamenti effettuati in ritardi rispetto alle date suindicate saranno assoggettati ad una maggiorazione del 2% (due per cento) per spese amministrative. Nei confronti dello studente moroso oltre il 15° giorno, sarà avviato un procedimento di mora. La quota annua rimane invariata per tutta la durata dell’anno scolastico. Per gli anni successivi, la quota sarà adeguata all’aumento del costo dei servizi didattici e scientifici: potrà pertanto subire un aumento percentuale superiore al normale indice d’ inflazione. L’ iscrizione agli anni successivi dovrà essere confermsts entro il 15 luglio di ciascun anno.
L’Istituto si riserva il diritto insindacabile di non accettare la suddetta domanda di rinnovo dell’iscrizione qualunque ne sia il motivo, organizzativo o didattico.
La quota annua di partecipazione comprende assistenza didattica, principali materiali d’uso e lavoro comune, tutti quelli per le esercitazioni di gruppo, uso della biblioteca, rilascio di certificati di frequenza, contributi di segreteria, assicurazione infortuni e R.C.; la quota non comprende le spese per i libri, dispense, fotocopie, certificati particolari, tasse d’esame, materiali e attrezzi personali, né le spese di viaggio, vitto e alloggio per eventuali visite e/o esercitazioni, stage o tirocini presso strutture esterne italiane o straniere.
L’Istituto restituisce l’iscrizione, solo nel caso in cui la domanda d’ammissione sia respinta per mancanza di posti disponibili o per impossibilità di formare la classe. L’Istituto si riserva di allontanare dai corsi gli studenti, che non siano idonei al proseguimento degli studi o che non rispettino il Regolamento interno e le disposizioni didattiche o amministrative emanate dalla Direzione. L’Istituto si riserva altresì di allontanare dai corsi gli studenti che non mantengano un comportamento moralmente irreprensibile, sia all’interno sia all’esterno dell’Istituto. Previo colloquio con la Direzione e successiva comunicazione scritta, lo studente può cessare la frequenza scolastica in qualsiasi momento. In nessun caso lo studente, che sia stato allontanato o che si sia ritirato, ha diritto alla restituzione delle quote già versate.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra,

maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi